Split payment, la filiera delle costruzioni teme effetti devastanti dalla proroga

05/08/2020 – La proroga triennale dello Split Payment, autorizzata dall’Unione Europea su richiesta del Governo italiano, potrebbe avere effetti devastanti. A sostenerlo sono le associazioni datoriali della filiera delle costruzioni (Ance, Alleanza delle Cooperative Produzione e Lavoro, Anaepa Confartigianato, Cna costruzioni, Casartigiani, Claai e Confapi Aniem) che hanno inviato una lettera di protesta al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e al Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri.
 
Split Payment, la proroga
Secondo il meccanismo dello Split Payment, chi emette una fattura nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni non incassa l’Iva, perché questa viene versata direttamente all’Erario per evitare dimenticanze o fenomeni di evasione fiscale. Si tratta di una deroga al regime ordinario dell’Iva, che deve essere autorizzata dall’Unione Europea.
 
Il termine per l’utilizzo dello Split Payment sarebbe..
Continua a leggere su Edilportale.com

Vai Alla sorgente della notizia
Author: [email protected] (Paola Mammarella)Split payment, la filiera delle costruzioni teme effetti devastanti dalla proroga