Sismabonus, cosa accade in caso di frazionamento?

24/08/2020 – Se durante i lavori di adeguamento sismico si effettuano dei frazionamenti, come funziona il limite di spesa massima del sismabonus? È possibile beneficiare di tante detrazioni quante le unità create?
 
A chiarirlo l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 256 in cui tratta il caso presentato da un’impresa che, possedendo un grande immobile accatastato come unico ma costituito da diverse unità, intende realizzare interventi di miglioramento sismico. Poiché alla fine dei lavori l’immobile verrà frazionato e ri-accatastato, l’impresa vuole sapere se potrà beneficiare di tante detrazioni (Sismabonus) quante le unità create.
 

 

Sismabonus in caso di frazionamento
In merito alla corretta individuazione delle unità immobiliari su cui applicare il limite di spesa, le Entrate precisano che “nel caso di interventi di recupero edilizio che comportino l’accorpamento..
Continua a leggere su Edilportale.com

Vai Alla sorgente della notizia
Author: [email protected] (Alessandra Marra)Sismabonus, cosa accade in caso di frazionamento?