Sblocca Cantieri, alla Rete delle Professioni Tecniche non piace

22/03/2019 – No all’affidamento delle manutenzioni ordinarie e straordinarie su progetto definitivo, e all’incentivo del 2% ai progettisti dipendenti pubblici. Parere positivo, invece, sul pagamento diretto ai professionisti.
 
È il parere della Rete delle Professioni Tecniche (RPT) sulla bozza di decreto “Sblocca Cantieri” approvato, salvo intese, dal Consiglio dei Ministri.
 
‘Sblocca cantieri’, il parere di RPT
“Siamo perplessi – sostiene la Rete – sull’efficacia di provvedimenti omnibus, come è il Decreto “Sblocca Cantieri”, attualmente in bozza, che modifica profondamente norme specifiche come il Codice dei contratti ed il testo unico dell’edilizia, rischiando di comprometterne la visione complessiva.  Pur apprezzando le modifiche introdotte rispetto alla prima bozza del decreto, che segnava un passo indietro nella valorizzazione dei concorsi di progettazione, non possiamo..
Continua a leggere su Edilportale.com

Vai Alla sorgente della notizia
Author: [email protected] (Paola Mammarella)Sblocca Cantieri, alla Rete delle Professioni Tecniche non piace