Pavimento nuovo sul vecchio? Ecco quando si può sovrapporre

12/06/2020 – Durante una ristrutturazione cambiare il pavimento è una scelta molto comune, dettata sia da motivi estetici – difficilmente in una casa da mettere a nuovo si mantiene un pavimento datato, tranne se la vetustà non sia sinonimo di pregio e bellezza – ma anche da motivi pratici e funzionali come la demolizione dei muri e una nuova distribuzione degli spazi e il rifacimento degli impianti.

Pavimento ex novo o in sovrapposizione? Questo è il dilemma! Si presuppone che un pavimento in sovrapposizione determini minori costi e minori tempi di lavorazione. È sempre possibile sovrapporre? Non sempre, solo la coesistenza di determinate condizioni permette di intraprendere questa strada.

Pavimenti in ceramica, legno, laminato, PVC, resina o vinile, possono essere tutti posati in sovrapposizione, ognuno con un metodo di posa differente che vedremo in seguito, ma hanno in comune un’operazione preliminare alla sovrapposizione: la verifica del supporto,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Vai Alla sorgente della notizia
Author: [email protected] ( Rosa di Gregorio)Pavimento nuovo sul vecchio? Ecco quando si può sovrapporre