Il Bonus Facciate è nella Legge di Bilancio 2020: svelati tutti i dettagli

Sarà un bonus aggiuntivo rispetto a tutte le altre detrazioni già in vigore e sarà riservato agli interventi che riguardano il decoro architettonico. Nella bozza del disegno di Legge di bilancio è anche confermato che sarà in vigore per il solo anno 2020.

Il testo della Legge di Bilancio: “1. All’articolo 16, comma 1 del decreto-legge 4 giugno 2013, n.63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n.90, dopo il comma 1 è inserito il seguente: ”.

Bonus facciate, recupero e restauro con maxi detrazione

Il testo aggiunge un comma all’articolo 16 del decreto 63/2013 che contiene la proroga delle detrazioni per la casa. A queste si aggiunge, per il prossimo anno, una detrazione del 90 per cento per le spese relative agli interventi edilizi, ivi inclusi quelli di manutenzione ordinaria, finalizzati al recupero o restauro della facciata degli edifici. Quindi la detrazione non “cannibalizza” le agevolazioni già previste per chi decide di fare un capotto termico o interventi di risparmio energetico, ma si aggiunge a queste, offrendo così ai condomini un’opportunità di risparmio in più.

Bonus facciate, niente massimale di spesa

Proprio per questo le stesse norme stabiliscono che per il Bonus Facciate non si applicano i limiti massimi di spesa in vigore per le altre detrazioni. Si potrà quindi aggiungere anche questa spesa in più e quindi, anche in caso di altri interventi in corso, non ci sarà il rischio di perdere la detrazione. Sarà infatti possibile suddividere le spese tra i vari interventi in modo da ottenere il massimo dall’agevolazione.

Pittura della villetta con il bonus anche se non si cambia colore

Il Bonus Facciate potrà essere usufruito anche nel caso di singoli immobili di proprietà privata. Non ci sono, infatti, limiti da questo punto di vista. Sarà quindi possibile anche ridipingere la facciata esterna della propria villetta con la maxi detrazione, anche se non si cambia il colore. Con la normativa attuale, invece, la detrazione per gli esterni degli immobili diversi dai condomini è ammessa solo se si cambiano colori o materiali, perché altrimenti si rientra nella manutenzione ordinaria. Il Bonus Facciate, invece, è riconosciuto anche se non si cambiano colori.

Confermati anche tutti gli altri bonus per la casa (ristrutturazione, Ecobonus, Bonus mobili, e Sismabonus – che era già valido fino al 2021 – ma non il Bonus verde).

ATTENZIONE! Quindi se uno fa il cappotto cosa detrae? Il 65% di ecobonus e il 90% per la pittura? O il 90% include anche il cappotto? Sempre in 10 anni?
Riprendiamo queste domande di qualche nostro fan su facebook per sottolineare anche qui che purtroppo questi dubbi per ora non vengono risolti nemmeno dalla bozza della Legge. Inizialmente, sembrava che il bonus facciate dovesse essere legato all’ecobonus.
Cioè, solo chi interveniva riqualificando l’edificio, e contemporaneamente sulla facciata, aveva accesso al bonus facciate. Ma, a questo proposito, non c’è stata conferma. Nell’articolo abbiamo scritto quello che si sa finora. Attendiamo e vediamo se ci saranno novità a riguardo.

Articolo Il Bonus Facciate è nella Legge di Bilancio 2020: svelati tutti i dettagli di Ediltecnico.

Vai Alla sorgente della notizia
Author: Lisa De SimoneIl Bonus Facciate è nella Legge di Bilancio 2020: svelati tutti i dettagli