‘I ponti invisibili’, le strutture pensate ma mai realizzate

01/10/2018 – “Perché realizzare un’opera quando è così bello sognarla soltanto”. A dirlo Pier Paolo Pasolini, nei panni di un allievo di Giotto in un episodio del ‘Il Decameron’. In effetti, la storia dell’ingegneria, dell’architettura e della letteratura è piena di idee progettuali, schizzi o semplicemente annunci di opere grandiose mai realizzate.

Ad esempio, Italo Calvino parlando della città Smeraldina (nel libro ‘Le città invisibili’) ne descrive il reticolo di canali e di strade che si sovrappongono e s’intersecano in saliscendi di scalette, ballatoi, ponti a schiena d’asino e vie pensili.

Smeraldina, città descritta da Italo Calvino nel libro ‘Le città invisibili’. Fonte foto: http://approdosicuro.blogspot.com

Mentre alcuni progetti architettonici (mai realizzati) sono essi stessi una fonte d’ispirazione per chi ancora oggi..
Continua a leggere su Edilportale.com

Vai Alla sorgente della notizia
Author: [email protected] (Alessandra Marra)

‘I ponti invisibili’, le strutture pensate ma mai realizzate