Equo compenso, Confprofessioni: ‘definire una volta per tutte gli aspetti economici’

24/02/2021 – “Definire una volta per tutte gli aspetti economici dell’equo compenso per i liberi professionisti”. È una delle richieste che Confprofessioni ha formalizzato al Tavolo delle parti sociali, convocato lunedì 22 febbraio dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando.
 
Confprofessioni ha chiesto anche di eliminare la doppia tassazione sulle Casse di previdenza private per liberare le risorse da destinare al welfare, rafforzare l’Iscro (una misura simile alla cassa integrazione) per i professionisti iscritti alla gestione separata dell’Inps e approvare rapidamente il ddl in materia di malattia e infortunio dei liberi professionisti, della Commissione Giustizia del Senato.
 
Equo compenso, norme spesso disattese
La normativa sull’equo compenso è in vigore dal 2017 e, anche se la legge di Bilancio 2018, impone alle pubbliche amministrazioni di garantire che le prestazioni..
Continua a leggere su Edilportale.com

Vai Alla sorgente della notizia
Author: [email protected] (Paola Mammarella)

Equo compenso, Confprofessioni: ‘definire una volta per tutte gli aspetti economici’