Equo compenso, anche l’Umbria ha la sua legge

22/03/2021 – È stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Umbria la LR 6 del 15 marzo 2021 in materia di tutela delle prestazioni professionali per attività espletate per conto di committenti privati e di contrasto all’evasione fiscale.
 
Allineandosi alle numerose altre Regioni che hanno già legiferato su questo tema, anche l’Umbria ha deciso di “tutelare il lavoro dei professionisti e, allo stesso tempo, di attenuare l’evasione fiscale, rendendo obbligatorio il pagamento delle correlate eque spettanze da parte del committente che voglia ottenere qualsiasi autorizzazione edilizia”.
 
La legge prevede che la presentazione di istanza autorizzativa o di istanza ad intervento prevista dalle norme e dai regolamenti regionali, provinciali e comunali sia corredata, oltre che da tutti gli elaborati previsti dalla normativa vigente, dalla lettera di affidamento dell’incarico sottoscritta dal committente.
 
L’amministrazione,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Vai Alla sorgente della notizia
Author: [email protected] (Rossella Calabrese)

Equo compenso, anche l’Umbria ha la sua legge