Codice appalti, la riforma non decolla

30/01/2019 – Tentativi di riforma e messa in mora dell’Italia da parte dell’Unione Europea. Il Codice Appalti sembra tutto da rifare. Professionisti, imprese e Pubbliche Amministrazioni lo considerano troppo complesso e vogliono semplificarlo per evitare il blocco dei cantieri. Bruxelles chiede spiegazioni dopo che il testo non ha superato il controllo di conformità della Commissione UE.
 
Da qualunque punto si guardi la faccenda, i tempi stringono e bisogna far presto con le modifiche. Tutte le strade intraprese per la modifica strutturale del Codice non sembrano però trovare uno sbocco e al momento sono passate solo piccole limature o variazioni temporanee.
 
Codice Appalti, le modifiche approvate
Al momento l’unica modifica reale apportata al Codice Appalti è l’innalzamento temporaneo delle soglie per l’affidamento diretto. In base alla Legge di Bilancio per il 2019, fino al 31 dicembre 2019 le Stazioni Appaltanti..
Continua a leggere su Edilportale.com

Vai Alla sorgente della notizia
Author: [email protected] (Paola Mammarella)Codice appalti, la riforma non decolla