Archeologia industriale, ferrovie storiche e centri di ricerca, dove passato e scienza si incontrano

18/03/2019 – Vecchi stabilimenti industriali ancora attuali, centri di ricerca, linee ferroviarie dismesse e officine che hanno fatto la storia dell’industria italiana. Oggi sono inglobati in percorsi turistici e saranno aperti sabato e domenica prossima per le Giornate FAI di Primavera.
 
Vediamo qualche luogo da non perdere.
 
Comprensorio Olivetti, Pozzuoli – Napoli
La fabbrica con vista mare è stata realizzata nel 1954 su progetto dell’architetto napoletano Luigi Cosenza. Nel suo discorso inaugurale, Adriano Olivetti affermò “Di fronte al golfo più singolare del mondo, questa fabbrica si è elevata in rispetto della bellezza dei luoghi e affinché la bellezza fosse di conforto nel lavoro di ogni giorno”.
 Foto: Fondo Ambiente Italiano

Dal 2013 ospita l’Istituto Telethon di Genetica e Medicina.
 Foto: Fondo Ambiente Italiano
 
Centro di Geodesia Spaziale ASI, Matera
Matera..
Continua a leggere su Edilportale.com

Vai Alla sorgente della notizia
Author: [email protected] (Paola Mammarella)Archeologia industriale, ferrovie storiche e centri di ricerca, dove passato e scienza si incontrano