Appalti, ok alle ritenute per importi superiori a 200mila euro

03/12/2019 – Cambiano le norme per assicurare la regolarità delle ritenute sulle retribuzioni del personale impiegato negli appalti e nei subappalti: il committente non dovrà versare direttamente le ritenute ma controllare che gli appaltatori e i subappaltatori le versino; il nuovo meccanismo riguarderà solo i contratti oltre i 200mila euro e ad alto contenuto di manodopera. Lo ha stabilito un emendamento al disegno di legge Fiscale, approvato dalla Commissione Finanze della Camera.
 
Decreto Fiscale, le ritenute fiscali
Il Decreto Fiscale ha previsto che il versamento delle ritenute fiscali per i lavoratori impiegati nell’appalto sia effettuato direttamente dal committente, cui l’appaltatore o il subappaltatore deve anticipare le somme.
 
L’introduzione della misura è nata dalla necessità di arginare il fenomeno per cui alcune imprese recuperano il prezzo più basso offerto con il mancato o tardivo versamento delle..
Continua a leggere su Edilportale.com

Vai Alla sorgente della notizia
Author: [email protected] (Paola Mammarella)Appalti, ok alle ritenute per importi superiori a 200mila euro