Abusi edilizi, quando la multa sostituisce la demolizione?

11/09/2018 – La possibilità di sostituire la demolizione di un edificio abusivo col pagamento di una multa deve essere valutata nella fase esecutiva del procedimento. Questo significa che prima l’Amministrazione deve emettere l’ordine di demolizione e poi valutare se, nel caso concreto, è più opportuna una sanzione pecuniaria.
 
Il meccanismo è stato spiegato dal Consiglio di Stato con la sentenza 5128/2018.
 
Demolizione o multa, quando si può scegliere
I giudici hanno spiegato che “la repressione di abusi edilizi costituisce un atto vincolato, la cui motivazione soddisfa i requisiti di legge anche quando si riduce all’affermazione dell’accertata irregolarità dell’intervento, risultando superflua ogni specifica comparazione tra l’interesse pubblico e gli interessi privati coinvolti o sacrificati”. In altre parole, gli abusi edilizi devono sempre essere puniti ed eliminati, senza..
Continua a leggere su Edilportale.com

Vai Alla sorgente della notizia
Author: [email protected] (Paola Mammarella)Abusi edilizi, quando la multa sostituisce la demolizione?