Abusi edilizi, l’ordine di demolizione non ha bisogno di preavviso

18/06/2020 – Il Comune non ha bisogno di inviare un preavviso per ordinare la demolizione di un edificio abusivo, che va abbattuto anche se è stato realizzato da molto tempo. Lo ha spiegato il Consiglio di Stato, che con la sentenza 3352/2020 ha aggiunto anche che, in questi casi, il responsabile non può lamentare di aver subito un danno.
 
Abusi edilizi, il caso
Il caso esaminato riguarda dei lavori di ampliamento e completamento di un fabbricato rurale senza titolo abilitativo. Il responsabile dell’abuso aveva presentato la richiesta di permesso di costruire in sanatoria negli anni Ottanta, ma nel 2007 il Comune l’aveva negata, ordinando contestualmente la demolizione delle opere illegittime.
 
L’interessato aveva quindi presentato ricorso sostenendo che, essendo trascorsi molti anni, il Comune avrebbe dovuto dimostrare la presenza di un interesse pubblico che potesse giustificare la demolizione. Il responsabile degli abusi affermava..
Continua a leggere su Edilportale.com

Vai Alla sorgente della notizia
Author: [email protected] (Paola Mammarella)

Abusi edilizi, l’ordine di demolizione non ha bisogno di preavviso