Abusi edilizi, il condono ambientale non salva dalla demolizione

11/07/2019 – Il condono ambientale non annulla automaticamente l’ordine di demolizione di un abuso edilizio. Con la sentenza 29979/2019, la Cassazione ha spiegato che la normativa paesaggistica e quella edilizia sono indipendenti e non si condizionano a vicenda.
 
Cassazione: normativa edilizia indipendente da quella paesaggistica
I giudici hanno ricordato la diversità tra la disciplina edilizia e quella paesaggistica, regolate da due diverse norme, rispettivamente il Testo unico dell’Edilizia (Dpr 380/2001) e il Codice dei beni culturali e del paesaggio (D.lgs. 42/2004).
 
La Cassazione ha spiegato che la “sanatoria” consiste nella procedura amministrativa che consente di superare l’illegittimità di determinati tipi di interventi in materia di edilizia o paesaggio. Si tratta, ha chiarito, di un concetto diverso da quello del condono, che riguarda invece solo procedure eccezionali.
 
Il permesso di costruire, rilasciato..
Continua a leggere su Edilportale.com

Vai Alla sorgente della notizia
Author: [email protected] (Paola Mammarella)Abusi edilizi, il condono ambientale non salva dalla demolizione